La scaloppina praghese

La tavola imbandita

Cosa ha di particolare questa scaloppina vi chiedete voi? Niente solo che l’ho cucinata interamente io (compresa la ideazione della ricetta) e questo può significare solo una cosa, che la profezia dei Maya si avvicina.

Comunque, catastrofismi a parte ho preparato tutto da solo con le mie mani (e sono ancora vivo) una spettacolare scaloppina alla birra con contorno di funghi trifolati anch’essi alla birra. Ed il risultato è stato mirabolante come potete vedere dalle foto

Leggi tutto “La scaloppina praghese”

God Save the Queen from rain

La giornata di ieri è iniziata con la cerimonia finale del Diamond Jubilee della Regina. In pratica festeggiavano i 60 anni di regno della sovrana (ndr. sperando che il figlio abdichi prima della madre). Comunque è bello vedere tante persone che si riuniscono per festeggiare una persona che per loro rappresenta la nazione, e nella quale quasi tutti si identificano.

Leggi tutto “God Save the Queen from rain”

Piccola guida per gli italiani a Londra

Vi sono mancato in questi giorni? Sono stato impegnatissimo tra studio, colloqui e giri per Londra (appena ho un po di tempo vi racconto del British Museum by night).
Oggi voglio darvi qualche piccolo suggerimento per sopravvivere in questa città se ma decideste di venirci a vivere o a anche solo per una vacanza: Leggi tutto “Piccola guida per gli italiani a Londra”

Piove

Oggi piove, vedo folle di londinesi finalmente sollevati dalla paura di abbronzarsi con il sole degli ultimi giorni.
Vorrà dire che oggi mi riposerò dopo la lunga passeggiata di ieri in compagnia della mia nuova e simpaticissima coinquilina e compagna di classe spagnola Raquel.
Dopo la lezione decidiamo di andare con la scuola a visitare la National Gallery, dove purtroppo non è possibile scattare foto, per vedere i quadri di Van Gogh (alcuni famosi come la sedia e i girasoli), Manet, Monet, Rembrandt e Raffaello (il famosissimo ritratto di Giulio II). La mia competenza in campo artistico finisce qui, ma penso che visitare queste galleria sia bello soprattutto perché alcuni quadri ti trasmettono emozioni anche se non ne capisci niente di arte e questo vale in particolar modo per gli impressionisti, almeno secondo me.
Alle 17:30 siamo fuori dal museo, ma per noi mediterranei è presto ancora (per i londinesi è quasi notte) e quindi decidiamo di fare un tratto a piedi vedendo Piccadilly Circus e quindi raggiungere Oxford Circus attraverso Regent Street (la Via del Corso londinese). Qui ho scattato l’unica foto della serata all’interno di Hamleys, uno dei più grandi negozi di giocattoli al mondo, dove ho trovato un Darth Vader (non Dark Fenner come diciamo noi italiani) a grandezza naturale interamente costruito di Lego, un sogno, due miei amori fusi insieme, i Lego e Guerre Stellari.
20120118-115533.jpg
In questa foto potete vedere Raquel a fianco di Darth Vader.
Arrivati in Oxford Circus abbiamo visto che la fila per la metropolitana arrivava fino alla strada e abbiamo deciso che era meglio tornare a casa a piedi (per la cronaca il nostro alloggio è situato vicino la stazione di Waterloo, cercate su Google Maps), fatto sta che siamo arrivati al residence alle 20:30. Una rapida cena, due chiacchiere con la mia “famiglia” londinese e a letto epr recuperare le forze per questa giornata di pioggia.
Ora devo tornare a lezione. Ci sentiamo alla prossima occasione.