A day in Campania

Apriamo l’anno con il primo racconto di (un breve) viaggio. Sono rimasto un po’ indietro in questi mesi, ma avendo un po’ di tempo mi ripropongo di mettermi al passo i prossimi giorni.
Esco di casa e ci sono ancora tracce di neve, ma dopo il cenone bloccato in casa non mi faccio scoraggiare, anche perché non guido io, e mi avvio verso più caldi lidi.

Prima tappa della giornata Pompei, tappa obbligata quando si vuole mostrare le bellezze della Campania ad una persona straniera. L’intera mattinata trascorre girando, sotto un freddo ma splendente sole invernale. Tanti i turisti che affollano le strade tracciate oltre duemila anni fa in questo primo giorno dell’anno. Molto è chiuso in seguito ai numerosi lavori di ristrutturazione, ma anche così la città è sempre affascinante, come lo è riscoprire i colori degli affreschi nelle ville di questa splendida città. Fa un po’ tristezza la grossa disorganizzazione del sito ed il fatto che siano presenti pochissimi totem informativi che illustrino ai turisti ciò che stanno vedendo.

 

Dopo una breve sosta in friggitoria si riparte in direzione Ravello passando per Sorrento, Positano e Amalfi, per la splendida via della costiera, con i suoi scorci meravigliosi. Poichè le giornate sono veramente brevi in questo periodo, arriviamo all’altezza circa di Meta di Sorrento ci fermiamo per i primi scorci fiabeschi con il sole che cala nel mare.

 

Ma è al nostro arrivo a Ravello che questa terra rivela tutta la sua bellezza con un tramonto mozzafiato dai colori accesi, che ci godiamo a fondo dalla terrazza sull’infinito di Villa Cimbrone affacciata su Amalfi e sul golfo con i suoi giardini che la rendono un piccolo gioiello in questa terra piena di bellezze.

 

E dopo questa splendida vista della costiera notturna, torniamo verso la verde Irpinia, per l’occasione ammantata di bianco.

Alla prossima occasione 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.