Terapia d’urto

Come qualcuno mi ha detto mi ero rotto il c…o di tutto quello che mi succedeva intorno, ed inoltre avevo davvero bisogno di ricaricarmi dopo una grossa delusione sul piano lavorativo. Cosa fare?


Mi sono deciso finalmente ad accettare l’invito di mio fratello, lasciando per di più nelle sue mani l’organizzazione del programma, quindi fino a lunedì sarò suo prigioniero.
Nel frattempo la prima serata è stata fantastica. Dopo un lungo viaggio da Avellino trascorro il pomeriggio a girare nelle stradine del centro storico di Siena, che è bellissimo, ma devo andare a rivedere con più calma e meno stanchezza per poterne parlare. Piccola citazione storica tra le foto c’è una lupa che allatta due bambini, che non rappresenta l’origine di Roma come qualcuno potrebbe pensare, ma mi è stato spiegato che rappresenta l’origine Siena, in quanto Romolo, dopo aver fondato la Città Eterna fugge dal fratello e passando da queste parti ha anche lui due figli che come il padre verranno allattati da una lupa (era una rigorosa tradizione familiare) e poi fonderanno la città di Siena (anche fondare città era una rigorosa tradizione familiare).
La sera siamo andati a Certaldo, che come voi tutti saprete è il paese che ha dato i natali a a Boccaccio, alla manifestazione Mercantia che come la definisce wikipedia è Teatralfestamercatomedioevale, in poche parole artisti di strada e mercanti e musicisti, all’interno del suggestivo borgo di Certaldo Alto.
Veramente degni di nota sono stati i musicisti del Duo Bucolico, di cui potete vedere alcuni video realizzati.

Canzone per il pubblico, duo bucolico

Canzone dell’ubricone che portò un crisantemo a tutti (Incompleta) – Duo Bucolico
Abbiamo girato per il borgo fino a tardi e poi indietro a casa, dormendo già in macchina (tranne Luca che doveva guidare).
Comunque comincia già ad avere i suoi effetti questa terapia, contando che stamattina ho dormito fino alle 11:30, che per me è quasi come dormire in eterno.
Che altro dire, godetevi le foto.
P.S. Oggi pomeriggio, la spada nella roccia a San Galgano 🙂

Una risposta a “Terapia d’urto”

Rispondi