God Save the Queen from rain

La giornata di ieri è iniziata con la cerimonia finale del Diamond Jubilee della Regina. In pratica festeggiavano i 60 anni di regno della sovrana (ndr. sperando che il figlio abdichi prima della madre). Comunque è bello vedere tante persone che si riuniscono per festeggiare una persona che per loro rappresenta la nazione, e nella quale quasi tutti si identificano.

Io sono andato a guardare la cerimonia a Trafalgar Square e da li mi sono spostato verso Charing Cross, dove, proprio davanti alla stazione ho visto passare il corteo tra un mare di inglesi festanti.
Nel pomeriggio Colloquio, ma non ne voglio parlare in questo frangente e probabilmente in nessun’altro, comunque dopo ho deciso di provare a vincere una mia paura e salire su London Eye.
Il tempo non poteva essere migliore, pioveva (solo, fino a poco prima diluviava).
Devo dire che soprattutto con la pioggia i soldi del giro sono sprecati, però almeno ho vinto la mia paura dell’altezza e questo è già tantissimo, infatti tornato in albergo, dopo una lauta cena a base di sushi mi sono potuto dedicare a ad un meritato sonno ristoratore.
Oggi invece la giornata è iniziata con un timido raggio di sole (mai troppo, senza esagerare) e ho pensato di andare a fare un giringiro aspettando le 12 che avevo prenotato un giro di 2 ore e mezza sulle tracce di Harry Potter a Londra, se non chè alle 11:30 circa si è scatenato un diluvio universale e mi sono rinchiuso nella National Gallery e poi Diritto in albergo ad asciugarmi.
Visto che la pioggia non voleva saperne di cessare sono andato a vedere lo Science Museum di cui potete ammirare alcune foto dei primi computer della storia.
Per domani ho deciso di sfidare il tempo (previsto peggiore di oggi) e di andare, dopo la seconda parte del colloquio a Greenwich, che mi piace moltissimo e mi rilassa, spero anche con la pioggia (ma da buono scout domani mi porto anche la matellina).
Le foto sono un po in disordine, ma quando torno a casa e con più calma aggiusto tutto.

Rispondi