Vagabondando per i musei londinesi

Il sole splende su Londra stamattina, e questo è veramente strano, comunque oggi è giornata di musei. Decido di andare al Museo di Storia Naturale. Il viaggio in metropolitana non è brevissimo, e soprattutto c’è tanta folla, ma ne vale la pena. Il museo è eccezionale.

 

Tutto è molto interattivo e il bambino che è in me era profondamente esaltato dall’esperienza, generare un’esplosione vulcanica, assistere ad un terremoto, gli scheletri dei dinosauri, il Cocoon Center (dove si possono vedere, durante la settimana non la domenica, gli scienziati del museo al lavoro per conservarne le opere). Dopo quasi 4 ore di vagabondaggio al suo interno esco, attraverso la strada e raggiungo il Victoria & Albert Museum of Art and Design, ma ne esco dopo poco più di mezzora, non perchè sia brutto, anzi mi riprometto di tornarci, ma perchè le mie ginocchia e il mio cervello non ce la fanno più.

Ovviamente, come sempre in questa splendida città, anche questi musei sono gratuiti.

Torno allora alla metropolitana e con questa a casa, per riposarmi e preparami ad un’altra nottata londinese (lunedì niente scuola)!

Alla prossima puntata

2 risposte a “Vagabondando per i musei londinesi”


  1. Mi piace molto come rappresenti i tuoi giri londinesi, sento il tuo entusiasmo e la tua vitalità e mi vien voglia di partire anch’io, di andar per musei, per strade nuove, tra gente varia e diversa. ed altro, Aspetto la prossima puntata. Rita

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.