In visita al San Mungo

Attenzione, tutto quello che leggerete in questo articolo potrebbe essere influenzato dalla mia passione sfegatata per Harry Potter, quindi non prendete niente di quello che scrivo troppo sul serio!!!

Programma della giornata: Andare a Greenwich per vedere se riusciamo a far funzionare le nostre giratempo e poi pomeriggio a Diagon Alley (ndr. Portobello Rd.).

Purtroppo i perfidi Mangiamorte di Lord Voldemort hanno colpito con uno Stufecium il nostro caro Nicolas e probabilmente anche con un Sectumsempra al suo naso che questa notte ha sanguinato copiosamente. Per questo siamo costretti ad accompagnarlo al San Mungo (ndr. Saint Thomas Hospital) dove per fortuna i guaritori non gli riscontrano nulla di grave.

In questo modo la mattinata salta e io, Veronica e Raquel decidiamo allora di recarci a Diagon Alley per comprare qualcosa da riportare a casa dal nostro viaggio.
Finiti i nostri vagabondaggi, e stando sempre attendi a tenerci lontani da Nocturn Alley, utilizziamo la metropolvere (ndr. la metropolitana) per recarci a prendere il nostro treno che sta per partire ovviamente dalla stazione di King’s Cross al binario 9 e 3/4. Corriamo attraverso la parete divisoria tra i binari 9 e 10 con il nostro carrello e… torniamo a casa.

P.S. non posso mostravi le foto del binario oltre la barriera perchè stranamente le nostre macchine fotografiche babbane hanno smesso di funzionare, la prossima volta cercherò di caricare delle foto magiche.
Ciao.

 

5 risposte a “In visita al San Mungo”


    1. Mi dispiace, ma se ci metti tutto questo tempo ad inviarmi un gufo, io nel frattempo sono già arrivato ad Hogwarts. Posso provare a cercarla ad Hogsmead la scortaper le pozioni. La bacchetta puoi fartela inviare via gufo dal Signor Olivander.


      1. e che vuoi farci il mio gufo era prigioniero di ilario e riaverlo è stata una dura lotta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.